Fondazione Edoardo Garrone e Open Fiber insieme per supportare i giovani imprenditori della montagna

FONDAZIONE EDOARDO GARRONE E OPEN FIBER insieme per supportare i giovani imprenditori della montagna. Open Fiber, in collaborazione con operatori di comunicazioni selezionati da Fondazione Garrone, collegherà alla banda ultra larga le startup nate dagli incubatori ReStartApp e ReStartAlp.

EcoHubDesign, in provincia di Sondrio, nel cuore della Valtellina, è la prima realtà a beneficiarne. Attraverso nuove collaborazioni e connessioni di competenze è possibile contribuire concretamente al rilancio delle aree interne.

 

Genova, 18 febbraio 2020 – Supportare le giovani imprese delle aree interne grazie alla connessione con banda ultra larga: è questo l’obiettivo della collaborazione siglata tra Fondazione Edoardo (www.fondazionegarrone.ite Open Fiber (www.openfiber.it).

Dalla partnership tra una fondazione privata e un operatore infrastrutturale nascono nuove, concrete opportunità di sviluppo imprenditoriale per le giovani generazioni e di rivitalizzazione del tessuto sociale ed economico delle aree interne. Continua a leggere Fondazione Edoardo Garrone e Open Fiber insieme per supportare i giovani imprenditori della montagna

Fondazione Garrone | Alla fiera Fa’ La Cosa Giusta protagonisti i giovani imprenditori della montagna – Milano, 6 – 8 marzo 2020

I GIOVANI IMPRENDITORI DELLA MONTAGNA DI RESTARTAPP E RESTARTALP
PROTAGONISTI A FA’ LA COSA GIUSTA A MILANO

Dal 6 all’8 marzo 2020, alla fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, spazio alle idee e ai prodotti di 14 imprese dalle Alpi all’Appennino, passando per il Centro Italia colpito dal sisma.

Venerdì 6 marzo l’evento di premiazione dei 3 migliori progetti di ReStartApp per i cammini italiani.

Milano, 17 febbraio 2020 – Dal 6 all’8 marzo 2020 a “Fa’ la cosa giusta!” – la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili negli spazi di Fieramilanocity – saranno protagonisti i giovani imprenditori della montagna che hanno partecipato agli incubatori ReStartApp e ReStartAlp, promossi da Fondazione Edoardo Garrone, in stretta collaborazione con Fondazione Cariplo nell’ambito del programma AttivAree. Continua a leggere Fondazione Garrone | Alla fiera Fa’ La Cosa Giusta protagonisti i giovani imprenditori della montagna – Milano, 6 – 8 marzo 2020

Fondazione Garrone – Al via edizione totalmente rinnovata del progetto didattico AppenninoLAB. Coinvolti 150 studenti di 6 scuole superiori genovesi.

FONDAZIONE EDOARDO GARRONE – Si rinnova il progetto didattico “AppenninoLAB”, pensato per i più giovani affinché possano entrare in contatto attivo con un importantissimo patrimonio di opportunità per il loro futuro.

Al via il percorso di formazione che coinvolge 150 ragazzi di 6 classi di altrettanti istituti superiori genovesi in 120 ore di attività complessive, ad accompagnarli 6 tutor d’eccezione tra i quali: il “cucinosofo” Sergio Rossi, l’attore Pino Petruzzelli, il professore d’orchestra Eliano Calamaro e lo chef Marco Visciola.

Gran finale mercoledì 6 maggio a Voltaggio dove gli studenti saranno assoluti protagonisti di una speciale “Giornata dell’Appennino”.

 

Genova, 14 febbraio 2020 – Con un workshop di presentazione nella sede di Palazzo Ambrogio di Negro in Banchi a Genova, ha preso ufficialmente il via una nuova edizione, totalmente rinnovata, del progetto didattico AppenninoLAB, promosso da Fondazione Edoardo Garrone con l’obiettivo di accompagnare i più giovani alla scoperta delle risorse ambientali, economiche, sociali e culturali dell’Appennino. Continua a leggere Fondazione Garrone – Al via edizione totalmente rinnovata del progetto didattico AppenninoLAB. Coinvolti 150 studenti di 6 scuole superiori genovesi.

Fondazione Garrone – 250 studenti in un’esperienza ecologica al Parco dell’Acquasola. Raccolti 33 kg di piccoli rifiuti.

Fondazione Edoardo Garrone – Circa 250 studenti genovesi coinvolti oggi in un’esperienza ecologica al Parco dell’Acquasola, all’insegna di sostenibilità e cittadinanza attiva. Raccolti complessivamente 33 kg di piccoli rifiuti.

Compie 10 anni il progetto didattico Genova Scoprendo, realizzato da Fondazione Edoardo Garrone in collaborazione con Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria e Accademia Ligustica di Belle Arti.

  

Genova, 22 gennaio 2020 Circa 250 ragazzi di età compresa tra i 12 e i 13 anni – studenti appartenenti a 13 classi di 10 scuole secondarie di primo grado della provincia di Genova – hanno partecipato questa mattina all’esperienza ecologica “KeepClean” nel Parco dell’Acquasola, promossa da Fondazione Edoardo Garrone nell’ambito del progetto didattico “Genova Scoprendo”.  

Con la guida di esperti e in collaborazione con Cooperativa Erica, i ragazzi hanno contribuito a raccogliere nel parco cittadino 33 kg di piccoli rifiuti. Un modo estremamente pratico e concreto per acquisire consapevolezza dell’impatto sull’ambiente dei piccoli gesti quotidiani e ragionare sulle corrette pratiche di smaltimento dei diversi materiali. Continua a leggere Fondazione Garrone – 250 studenti in un’esperienza ecologica al Parco dell’Acquasola. Raccolti 33 kg di piccoli rifiuti.

Fondazione Garrone aderisce al Manifesto “Un’economia a misura d’uomo contro la crisi climatica” promosso da Symbola

FONDAZIONE EDOARDO GARRONE ADERISCE AL MANIFESTO “UN’ECONOMIA A MISURA D’UOMO CONTRO LA CRISI CLIMATICA” PROMOSSO DA SYMBOLA.

Si conferma l’impegno di Fondazione Garrone per un’economia sostenibile attraverso il supporto alle giovani imprese delle aree interne.

 

Genova, 13 novembre 2019Condividere l’impegno a rendere la nostra economia e la nostra società più a misura d’uomo e quindi più capaci di futuro: è questo l’obiettivo del Manifesto “Un’economia a misura d’uomo contro la crisi climatica”, lanciato da Fondazione Symbola e sottoscritto oggi anche da Fondazione Edoardo Garrone.

Promosso dal Presidente di Fondazione Symbola Ermete Realacci, dal Presidente di Coldiretti Ettore Prandini, dal Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, dall’Amministratore Delegato di Enel Francesco Starace, dal Direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi Padre Enzo Fortunato, da Catia Bastioli di Novamont, il Manifesto è già stato firmato da oltre 500 esponenti del mondo economico, sociale e culturale. Continua a leggere Fondazione Garrone aderisce al Manifesto “Un’economia a misura d’uomo contro la crisi climatica” promosso da Symbola

Fondazione Garrone | Al via oggi “ReStartApp per i cammini italia”, incubatore per giovani imprese sulle Alpi e in Appennino

FONDAZIONE EDOARDO GARRONE – Al via oggi a Premia (VCO) “ReStartApp per i cammini italiani”, campus di incubazione e accelerazione per giovani imprese sulle Alpi e in Appennino, promosso in collaborazione con Fondazione Cariplo. 

Sentieri e cammini sono il filo conduttore dell’edizione 2019, che fino al 30 settembre vede protagonisti 9 giovani under 40 con idee di impresa per rilanciare le Terre Alte del nostro Paese.

 

Premia (VCO), 24 giugno 2019Valorizzare i territori alpini e appenninici attraversati da sentieri e cammini: è questo il filo conduttore di “ReStartApp per i cammini italiani”, l’incubatore temporaneo per le giovani imprese della montagna, promosso da Fondazione Edoardo Garrone in stretta collaborazione con Fondazione Cariplo, che prende il via oggi a Premia, nel Verbano Cusio Ossola.

Protagonisti del percorso formativo intensivo di 9 settimane – che rinnova il format collaudato dei campus ReStartApp e ReStartAlp – sono 9 giovani under 40, provenienti da tutta Italia, con 9 progetti imprenditoriali all’insegna della sostenibilità economica e ambientale, dell’innovazione, ma soprattutto della volontà di dare un contributo concreto al rilancio delle Terre Alte, lungo la rete dei cammini e dei sentieri che percorrono da Nord a Sud tutta la penisola.

L’installazione di piccole strutture ricettive in legno e materiali naturali per immergersi completamente nella natura del Parco dell’Alto Sebino, in Lombardia; l’attivazione di un network di attività all’aria aperta per offrire opportunità turistiche e sportive in montagna, a partire dalle provincie di Lecco e Sondrio; soluzioni di ospitalità diffusa, turismo esperienziale e sportivo a Ormea, nel cuore della Val Tanaro, tra Piemonte e Liguria; il recupero di un rustico abbandonato e di un terrazzamento per realizzare un orto alpino didattico nel bosco del cammino di Oropa, in Piemonte; un tour operator per gestire servizi turistici legati al territorio del Casentino; un polo di formazione e ricerca nel campo della psicologia e della salute psicofisica con attività lungo il “Viaggio nella storia d’Abruzzo”; un portale turistico per chi viaggia a piedi alla scoperta dei Parchi Naturali del Cilento, dell’Appennino Lucano e del Pollino, percorrendo gli antichi sentieri dei monaci bizantini; un’impresa agricola incentrata sulla coltivazione, la lavorazione e la vendita del fico d’india e dei suoi derivati, a cui abbinare proposte turistiche e promozione del territorio intorno al sentiero 150 del CAI, in provincia di Reggio Calabria; infine una fattoria didattica per avvicinare i più giovani alla natura lungo il tratto siciliano della via Francigena.

Sono queste le idee di impresa intorno a cui i ragazzi lavoreranno durante il Campus, per svilupparle e renderle concretamente realizzabili, grazie a un piano didattico ricco, articolato ed estremamente pragmatico, condotto da un team qualificato di docenti, esperti e professionisti dei principali settori dell’economia della montagna.

Fino al 30 settembre – con una pausa intermedia nel mese di agosto – i partecipanti seguiranno così un percorso formativo che comprende attività di didattica frontale, laboratorio di creazione d’impresa, esperienze e case histories di successo, oltre a un viaggio-studio nella Val di Cembra, crocevia di sentieri e cammini in Trentino Alto Adige, organizzato in collaborazione con il Club Alpino Italiano, per toccare con mano iniziative e progetti di rilancio economico, sociale e ambientale del territorio.

Il programma didattico di “ReStartApp per i cammini italiani” è validato da una crescente rete di partner autorevoli, di cui fanno parte Fondazione Symbola, Club Alpino Italiano (CAI), Legambiente, Fondazione Buon Lavoro, Alleanza Mobilità Dolce (A.Mo.Do.), Banca Popolare Etica, Fondazione CIMA, UNCEM, PEFC Italia, Federbim e Federforeste.

Al termine dei lavori del Campus è prevista, inoltre, una fase di supporto e consulenza a distanza condotta dai docenti per assistere i partecipanti nella stesura definitiva del proprio Business Plan.

Per agevolare l’avvio dei tre migliori progetti, selezionati da una Commissione di valutazione appositamente costituita, Fondazione Edoardo Garrone metterà a disposizione tre premi per un valore complessivo di 60.000 euro. Tali incentivi saranno integrati dall’intervento dei partner, che contribuiranno alla realizzazione delle idee d’impresa. Ai progetti ritenuti particolarmente meritevoli sarà, infine, dedicato un servizio di consulenza gratuito post Campus per un anno.

In continuità con ReStartApp e ReStartAlp, primi incubatori temporanei per il rilancio delle Terre Alte, “ReStartApp per i cammini italiani” prosegue e rafforza l’impegno di Fondazione Edoardo Garrone rivolto ai giovani aspiranti imprenditori della montagna. Dal 2014 ad oggi, le 7 edizioni dei due Campus hanno formato oltre 100 aspiranti imprenditori e dato vita a 36 imprese.

“ReStartApp per i cammini italiani” si inserisce inoltre nell’ambito del programma intersettoriale AttivAree che Fondazione Cariplo dedica alla rivitalizzazione delle aree interne, in particolare a quelle dell’Oltrepò Pavese e delle valli bresciane Trompia e Sabbia.

  

Per ulteriori informazioni
Ufficio Stampa Fondazione Garrone
Paola Iacona – cell. 349 5345983
Fede Gardella – cell. 335 8308666
gardella@studiocomunicazionegardella.it

ReStartApp per il centro Italia: Fondazione Garrone e Legambiente accanto alle giovani imprese nell’Appennino colpito dal sisma 2016

“ReStartApp per il centro Italia” – Ricostruire fiducia

Nell’Appennino colpito dal terremoto del 2016, grazie al progetto di Fondazione Edoardo Garrone e Legambiente le giovani imprese locali fanno rete attraverso nuove forme di imprenditorialità che uniscono sostenibilità ambientale e innovazione. Nel Lazio e nelle Marche avviati due progetti di rete: Amatrice Terra Viva e Rizomi, Terre fertili in rete che hanno al centro l’amore per la terra, un’agricoltura bio e di qualità. Con ReStartApp per il centro Italia coinvolte oltre 30 aziende tra Marche, Umbria e Lazio, organizzati 8 coaching individuali, attività di consulenza e laboratori di impresa. 

 

Roma, 5 giugno 2019 – Supportare le giovani imprese di Lazio, Marche e Umbria, che, nel contesto di forte discontinuità e incertezza creato dal terremoto del 2016, vedono e vogliono cogliere l’opportunità di reinventarsi e riposizionarsi sul mercato, rivitalizzando l’economia del territorio appenninico. È questa la scommessa di Fondazione Edoardo Garrone e Legambiente, che insieme hanno realizzato ReStartApp per il centro Italia.

Il progetto ReStartApp per il centro Italia – a cui hanno dato il loro patrocinio le Regioni Umbria, Lazio e Marche e Fondazione Symbola – ha coinvolto nel 2018 oltre 30 aziende delle aree del cratere, principalmente imprese agricole, agroalimentari, di allevamento, turistiche e di artigianato. In un anno e mezzo di lavoro sul territorio, nell’ambito di 8 coaching individuali e dell’avvio di 3 laboratori per la creazione di reti d’imprese, si sono svolti 84 incontri e oltre 600 ore di formazione professionale e consulenza, per fornire supporto e strumenti concreti in diversi ambiti: dal controllo di gestione alla ricerca di nuovi business e mercati, fino al marketing e alla comunicazione. Tra i risultati del progetto, l’avvio di due progetti di reteAmatrice terra Viva nel Lazio e Rizomi, Terre fertili in rete nelle Marche – finalizzati alla sperimentazione di nuove forme di collaborazione imprenditoriale e alla nascita di nuove attività e sinergie sul territorio. Continua a leggere ReStartApp per il centro Italia: Fondazione Garrone e Legambiente accanto alle giovani imprese nell’Appennino colpito dal sisma 2016

Fondazione Garrone e Fondazione Cariplo – premiati oggi a “Fa’ la cosa giusta!”, i tre giovani imprenditori della montagna vincitori di ReStartAlp 2018

FONDAZIONE EDOARDO GARRONE E FONDAZIONE CARIPLO – Premiati oggi a Milano, in occasione di “Fa’ la cosa giusta!”, i tre giovani vincitori della terza edizione di ReStartAlp, l’incubatore d’impresa per il rilancio della montagna.

Ad aggiudicarsi i premi di startup, del valore complessivo di 60.000 euro, il progetto “Future is Nature – Playground” per la riscoperta della natura attraverso attività ludiche per adulti, l’impresa “Vello d’oro” all’insegna dell’economia circolare e il progetto “SAMBLOOM” che si concentra sulla coltivazione e la trasformazione del sambuco e di altre erbe officinali.

Sono aperte le candidature a “ReStartApp per i cammini italiani”, il nuovo Campus gratuito di incubazione e accelerazione per giovani imprenditori della montagna italiana, a Premia (VCO) dal 24 giugno al 30 settembre 2019.

 
Milano, 8 marzo 2019 – Si è svolto oggi a Milano, nell’ambito di “Fa’ la cosa giusta!” – la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili – l’evento di premiazione della terza edizione di ReStartAlp, l’incubatore d’impresa per il rilancio delle Terre Alte, promosso e organizzato da Fondazione Cariplo e Fondazione Edoardo Garrone. www.restartalp.it

I premi, per un valore complessivo di 60.000 euro, sono stati assegnati da Fondazione Edoardo Garrone ai tre migliori progetti elaborati nel corso del Campus residenziale, che si è svolto dal 18 giugno al 28 settembre 2018 a Premia (VCO), nel cuore delle Alpi Nord Occidentali.

Ad aggiudicarsi il primo premio di 30.000 euro Francesco Trovò (33 anni, Torino) con “Future is Nature – Playground”, un progetto in più fasi per la realizzazione, nell’area della Serra biellese, di un parco giochi che, attraverso attività ludiche, vuole avvicinare giovani e adulti alla riscoperta sensoriale della natura. Ha vinto il secondo premio, del valore di 20.000 euro, Chiara Spigarelli (28 anni, Udine) con “Vello D’oro”, impresa che si propone di trasformare gli scarti della lana ovina in teli per la pacciamatura, più funzionali di quelli in plastica, secondo una filiera corta e sostenibile. Terzo premio di 10.000 euro a Luisa Lodrini (32 anni, Brescia), che con SAMBLOOM intende sviluppare un progetto di ecoturismo esperienziale in valle Sabbia e successivamente dedicarsi alla gestione di piante spontanee autoctone presenti a margine del bosco, tra cui sambuco e altre erbe officinali, per creare prodotti alimentari e cosmetici.

“Con i nostri Campus stiamo ottenendo risultati estremamente concreti e molto incoraggianti e per noi non poteva esserci modo migliore di raccontarli che farli “toccare con mano”, portando qui a “Fa’ la cosa giusta!” non solo i giovani vincitori dell’edizione 2018 di ReStartAlp, ma anche alcune delle imprese nate dalle precedenti edizioni e cresciute, in questi ultimi anni, sulle Alpi e in Appennino – ha commentato Francesca Campora, Direttore Generale di Fondazione Edoardo Garrone. – I nostri ragazzi sono lo specchio dell’evoluzione che l’imprenditoria giovanile sta avendo negli ultimi anni. Spesso laureati e provenienti da una vita più cittadina che rurale, scelgono la montagna per avviare le proprie imprese in ambiti che spaziano dai servizi all’agroalimentare, dal turismo all’allevamento. Non è solo la ricerca di uno stile di vita più sostenibile ma è anche e soprattutto la consapevolezza di poter trovare, in montagna e nelle aree marginali, ampi spazi di sperimentazione e innovazione per concretizzare i propri progetti imprenditoriali come vero e proprio contributo al rilancio di quei territori. I nostri campus si inquadrano in questo panorama, dove l’impegno concreto del singolo e soprattutto delle reti imprenditoriali sono rivolte al recupero e alla valorizzazione delle Terre Alte italiane”.

“ReStartAlp per Fondazione Cariplo è un importante tassello di un più ampio progetto dedicato alla rinascita delle aree interne avviato nel 2016 con il Programma intersettoriale AttivAree. I Campus, rappresentano un concreto contributo al ritorno alla montagna, da parte di giovani che al desiderio di tornare a ripopolare i luoghi aggiungono l’entusiasmo e l’energia della sfida imprenditoriale. L’obiettivo è sostenerli, – ha commentato Elena Jachia, Direttore Area Ambiente di Fondazione Cariplo – accompagnando gli aspiranti imprenditori in imprese che possano rivelarsi esperienze di successo, per loro e per il territorio in cui si realizzano. Le imprese premiate rappresentano un importante risultato per Fondazione Cariplo per due ragioni, la cultura ambientale e un ritorno nei luoghi di AttivAree. L’ambiente, con la riscoperta sensoriale della natura, la filiera corta e sostenibile e l’ecoturismo, che sono gli elementi cardine delle tre idee vincitrici e il ritorno, con Luisa Lodrini, che per dare corso alla sua idea imprenditoriale ritorna nella Valle Sabbia”.

Espressione concreta dell’impegno delle due fondazioni per il rilancio della montagna, ReStartAlp – ideato in continuità strategica con ReStartApp, primo incubatore d’impresa per l’Appennino nato nel 2014 da un progetto di Fondazione Edoardo Garrone – è realizzato in collaborazione con Fondazione Cariplo, che lo promuove nell’ambito del programma intersettoriale AttivAree dedicato alle rivitalizzazione delle aree interne, in particolare a quelle dell’Oltrepò Pavese e delle valli bresciane Trompia e Sabbia.

L’evento è stato inoltre occasione per presentare “ReStartApp per i cammini italiani”, il nuovo Campus gratuito di formazione, incubazione e accelerazione per aspiranti imprenditori, giovani imprenditori e reti d’imprese della montagna italiana, che si terrà dal 24 giugno al 30 settembre 2019 a Premia (VCO).

Il Campus si rivolge a 10 giovani under 40 e avrà come focus la valorizzazione, promozione e sviluppo produttivo e sostenibile dei territori lungo i sentieri italiani. Nell’Anno nazionale del “Turismo Lento”, si rinnova così il consolidato format di ReStartApp, che per 9 settimane vede alternarsi momenti d’aula, tra didattica frontale e laboratorio di creazione d’impresa, con testimonianze ed esperienze sul campo rivolte a una maggiore comprensione della realtà imprenditoriale montana. Le attività sono guidate da un team qualificato di docenti, esperti e professionisti dei principali settori dell’economia montana. Al termine del Campus, Fondazione Edoardo Garrone metterà a disposizione premi e incentivi per i migliori progetti. Iscrizioni aperte su www.restartapp.it fino al 18 aprile 2019.

Il progetto ReStartApp per i cammini italiani è realizzato in stretta collaborazione con Fondazione Cariplo e si avvale del sostegno, in qualità di partner, di: Club Alpino Italiano (CAI), Fondazione Buon Lavoro, Fondazione Symbola, Università della Montagna, Legambiente, Alleanza Mobilità Dolce (A.Mo.Do.), Fondazione CIMA, UNCEM, Federbim e Federforeste, Altromercato e PEFC Italia. Con il patrocinio della Convenzione delle Alpi.

La premiazione dell’edizione 2018 di ReStartAlp rientra nel programma di eventi e iniziative promossi da Fondazione Edoardo Garrone e Fondazione Cariplo all’interno di “Fa’ la Cosa Giusta!”. Fino al 10 marzo 2019, nello spazio espositivo dell’Area Speciale “Territori Resistenti”, dieci giovani imprenditori delle terre alte, porteranno i risultati concreti del percorso intrapreso con i campus ReStartApp e ReStartAlp, presentando le proprie aziende, offrendo degustazioni e rendendo il pubblico protagonista con laboratori e dimostrazioni.

 

Per ulteriori informazioni:
Ufficio Stampa Fondazione Garrone:
Paola Iacona – cell. 349/5345983
Fede Gardella – tel. 010 5761700
gardella@studiocomunicazionegardella.it

Fondazione Garrone – Lunedì 22 ottobre lezione aperta del prof. Valerio Melandri “Diventerò Fundraiser!”

Si svolgerà lunedì 22 ottobre 2018 – dalle 14 alle 17 presso la sede della Fondazione Edoardo Garrone in via San Luca 2 a Genova – la lezione aperta del prof. Valerio Melandri “Diventerò Fundraiser!”. Un’occasione aperta a tutti e gratuita per capire insieme perché diventare fundraiser, che cosa vuol dire fare raccolta fondi in modo sistematico e quale contributo può portare un professionista del fundraising a una piccola organizzazione nonprofit.

Docente di Principi e Tecniche di Fundraising presso l’Università di Bologna e Visiting Professor presso la Columbia University di New York, il professor Melandri approfondirà i temi connessi alla professione del fundraiser. Sarà questa l’occasione per presentare alle piccole associazioni nonprofit della Liguria la seconda edizione del bando “Fundaising Coaching Plus”, un percorso di alta formazione e consulenza in tema di raccolta fondi.

L’evento è gratuito fino a esaurimento posti. Iscrizione obbligatoria al tel. 010 8681543 o inviando un’e-mail all’indirizzo bando-onp@fondazionegarrone.it. Continua a leggere Fondazione Garrone – Lunedì 22 ottobre lezione aperta del prof. Valerio Melandri “Diventerò Fundraiser!”

Fondazione Garrone: al via 2^ edizione del bando “Fundraising Coaching Plus” per piccole organizzazioni nonprofit della Liguria

Sostenere la crescita delle piccole organizzazioni nonprofit del territorio offrendo alta formazione e consulenza in tema di raccolta fondi: è questo l’obiettivo del progetto “Fundraising Coaching Plus”, promosso per il secondo anno da Fondazione Edoardo Garrone, in collaborazione con Philantropy Centro Studi e il Master Universitario in “Fundraising per il Nonprofit e gli Enti pubblici” dell’Università di Bologna.

L’edizione 2019 del bando è dedicata, in particolare, alle organizzazioni nonprofit di tutta la Liguria che si dimostrino particolarmente motivate a investire per dotarsi di una figura professionale specializzata nell’attività di fundraising, con l’obiettivo di attivare e sviluppare un piano di raccolta fondi strutturato ed efficace.

Per questo, per le due organizzazioni che saranno selezionate, Fondazione Edoardo Garrone finanzierà la partecipazione di una risorsa individuata ad hoc al Master Universitario “Fundraising per il non profit e gli Enti pubblici” dell’Università di Bologna e offrirà un percorso di consulenza della durata di 12 mesi sotto la guida di Philanthropy Centro Studi, coordinato dal prof. Valerio Melandri, docente di Principi e Tecniche di Fundraising presso l’Università di Bologna e visiting professor alla Columbia University – New York. Infine, Fondazione Edoardo Garrone sosterrà l’attività dei fundraiser all’interno dell’organizzazione di riferimento con un contributo pari alla metà della retribuzione per lo svolgimento di un tirocinio annuale.

“Quando abbiamo intrapreso questo progetto, esattamente un anno fa, eravamo consapevoli che il percorso sarebbe stato impegnativo, per noi come per le due organizzazioni selezionate tra le oltre 40 che hanno presentato la propria candidatura – ha commentato Alessandro Garrone, presidente della Fondazione Edoardo Garrone. – È indispensabile aprirsi a un vero e proprio cambiamento culturale, che riconosca a pieno titolo la professionalità e gli investimenti necessari per realizzare un’attività di fundraising strutturata e continuativa che possa davvero creare valore e sviluppo per l’organizzazione. In questa logica, sulla base dell’esperienza della prima edizione, proponiamo quest’anno un bando rinnovato e ancora più focalizzato sull’alta formazione professionale”.

“Penso che il programma Fundraising Coaching Plus sia il programma di formazione e inserimento più completo e moderno alla professione di fundraiser che io abbia mai visto. Non si tratta di un mero finanziamento e nemmeno solo di un aiuto “esterno” all’organizzazione – ha commentato il prof. Valerio Melandri. – Si tratta di formare in modo professionale due fundraiser e allo stesso tempo contribuire economicamente per inserirli e farli “camminare” dentro la nonprofit scelta. Un programma completo, con una formazione professionale pratica, un contributo per avviare al lavoro il fundraiser e una supervisione/consulenza che aiuta a fare tutti i passi necessari per diventare produttivi nel giro di un anno. Un programma utile e con obiettivi realistici, che è già fonte di ispirazione per altre realtà sul territorio nazionale”.

Per approfondire i temi della professione del fundraiser e della raccolta fondi, lunedì 22 ottobre – alle ore 14.30 presso la sede di Fondazione Edoardo Garrone in Via San Luca 2 a Genova – il prof. Valerio Melandri terrà una lezione aperta al pubblico dal titolo “Diventerò fundraiser!”.

Per candidarsi al bando – scaricabile online al sito www.fondazionegarrone.itc’è tempo fino a venerdì 9 novembre 2018.

A vincere la prima edizione di Fundraising Coaching Plus, rivolta alle piccole onlus della Città Metropolitana di Genova, sono state ABEO Liguria onlus – associazione che si occupa di dare ospitalità e sostegno alle famiglie dei bambini affetti da patologie onco-ematologiche in cura presso l’ospedale G. Gaslini di Genova – e l’Associazione Culturale Teatro Necessario onlus – che, all’interno della Casa Circondariale di Genova Marassi, utilizza il teatro come strumento di integrazione e di riabilitazione socio lavorativa dei detenuti.

“Grazie ai continui stimoli che ci hanno offerto la Fondazione Edoardo Garrone e il prof. Melandri, attraverso il percorso Fundraising Coaching Plus abbiamo maturato la consapevolezza che una figura professionale con competenze specifiche nella raccolta fondi all’interno dell’organizzazione è indispensabile per crescere” – ha commentato Simona Traspedini, Presidente ABEO Liguria Onlus. “Bisogna imparare a chiedere e a coltivare il donatore – ha concluso Mireya Carmen Cannata, Presidente Associazione Culturale Teatro Necessario Onlus. –  Per noi Fundraising Coaching Plus ha rappresentato l’inizio di un cambiamento organizzativo e di mentalità e siamo sempre più convinti che dotarsi di un fundraiser professionista sia indispensabile per proiettare le organizzazioni nonprofit  verso il proprio futuro”.

 

Per ulteriori informazioni
Ufficio Stampa Fondazione Garrone
Fede Gardella – cell. 335 8308666
Paola Iacona – tel. 010 5761700
gardella@studiocomunicazionegardella.it